giovedì 14 aprile 2011

FADED IMAGE/diaidia / 1987

Non all'altezza del precedente disco d'esordio ma in ogni caso una valida evoluzione. Modern (edito da supporti fonografici nell 1984) lo trovate schiacciando questa parola. Quello è sicuramente uno dei miei ep preferiti della italia wave, anche se il suono è abbastanza acerbo e le tracce da come si può ben sentire sono state composte in periodi diversi..creando una udibile disomogeneità. Diaidia il loro secondo lavoro su vinile, registrato tra l'85 e 86, riesce secondo me a creare una summa tra il loro suono wave un po sullo stile circo (Insanity su tutte..) e una potente virata verso il cosidetto 'nuovo rock italiano' con testi in italiano e un sound accessibile. 'Ignote perdite' è in realtà una gran bella canzone, con dei bei sintetizzatori/organetti belli ignoranti. Se dovessi fare una critica questo disco e questi arrangiamenti, suona come un mix tra un thriller anni 70 e la sigla di kiss me licia. Gli ultimi 50 secondi dell'intero ep forse sono la parte più interessante...
In questo disco line-up: Daniele Manini (voce), Roberto Barbini (synths, piano), Marco Manini (chitarra), Enzo Onorato (basso), Angelo Cosenza (batteria)e Luigi Colombo (percussioni). Per completezza di informazioni, qua trovate una intervista.

Faded Image - Diaidia (12'' 1987 faded image rrc 2008)
a1-esperienza, a2-ignote perdite
b1-moda, b2-notte / diaidia

Nessun commento:

Posta un commento