domenica 28 novembre 2010

///

oggi ho sistemato un po di post, ri-rippato cose che erano state fatte in modo vergognoso, come il post dei Crashing Out e quello degli Hakkah, aggiunto anche le scanneriz. che mancavano...ho tentato di rifare anche i Krisma ma il mio giradischi lo spara a uno velocità più alta..ahah non idea del perchè, quindi sperimenterò ancora per cercare di rendere accettabile anche quel dischetto.

Volevo fare inoltre due menzioni speciali:
1- il grandissimo A. Limonta, per chi non lo sapesse, ha messo a disposizione su web per ora 4 pubblicazioni (su 5) della fanzine che condusse tra il 1984-86 a Milano (Monza). Questo è il link in cui trovate sia il cartaceo digitalizz in pdf che le tape allegate rippate in formati audio-digitale. La fanzine era focalizzata sulla wave italiana, ed è una fonte preziosissima di informazioni altrimenti irrecuperabili. Scaricate, curiosate, documentatevi...grazie Alessandro
2- in questi giorni è partito il blog The League of the Gloomers, gloriosa e leggendaria (almeno per me) etichetta veronese degli anni 80. Formata principalmente dal nucleo degli Endless Nostalgia e di Bi Nostalgia (conseguentemente) ha prodotto una trentina di nastri eccezzionali, nella danzabilità dell'oscurità...tra gli altri prodotti Monodroma, Litfiba, Thelema, Rosemary's Baby, Hat Hat, RRR, Luke X's Ah Nahm e altri...per ora sono disponibili in download due tape degli Endless Nostalgia..aspetto curiosissimo di vedere cos'altro metterà a disposizione questa meravigliosa iniziativa.

curiosando sul tubo inoltre ho trovato questa perla (visitate inoltre il canale di marsico è ricco di tesori nascosti)

venerdì 26 novembre 2010

0.55 / point fifty five / 1987

Marzio Bianchini (basso), Silvio Brambilla (batteria), Marco Macchia (tastiere), Roberto Miscali (voce) e Maurizio Pillai (chitarra) pubblicano nel 1987 il loro primo EP: Point Fifty Five. Dopo diverse prove in tape e cambi di formazione vari (nella prima tape suona anche Vittorio Nistri degli Overload) [di cui trovate tutto scritto su questo link] ecco un ep con 3 pezzi (già nel repertorio del gruppo), tre pezzi di dance-rock tipicamente anni 80. 'Shadow' inizia come fosse un pezzo italo-disco per poi tramutarsi in una specie di pop-rock alla giapponese..(non so ma mi viene questo collegamento...) e tra i 3 pezzi è quello che mi piace meno. Nel b-side 'Vibration' è un pezzo alla late-Clash, rock-funkeggiante danceggiante, molto interessante, 'Children's Dance' invece è un gran pezzo new-romantic/wave, anche qua metterei come riferimenti gli Oingo Boingo, con questa base arpeggiata di marimba (probabile?), i fiati, le chitarre in levare...bel pezzo!
Ascoltate e meditate.


giovedì 25 novembre 2010

ITALIAteknoERA

questi due ep che vi riporto, rappresentano la post-new-wave, quando mezze combriccole wave si fanno trasportare e ammaliare dai suoni della nuova danza: la techno.
Slava Trudù è un progetto costrutto/futurista, caporeggiate dal fumettista Igort, realizzano sotto l'ala di Dieter Meier (Yello) diverse produzioni dall'accattivante suono futurista. 'Nutbush City Limits' è il secondo disco del 1991, una ballata techno/costruttivista, un mix tra l'electro più ghetto e la dance-rock ricercata (consolidated, tackhead, cop shot cop), la b-side è un pomposo pezzo electro-funkeggiante e in effetti i punti di contatto con la tecno Yelloiana sono abbastanza..
Qua trovate un post con diverse info e il primo ep 'Melodico Moscovita' (1987 mercury contiene 6 tracce tra cui la prima versione di CosmobNautyka Melòdia) oppure visitate il myspace.
Eccolo.

i L.I.N. invece sono un gruppo che si forma nel 1991 a Preganziol (TV) ed esordiscono con questo dodici pollici con tre pezzi e in contemporanea con un video 'When the Reality Was Very Different' (incentrato sui frattali). Dal retro copertina ho pensato..questi sono i Cabaret Voltaire del triveneto...bhè può essere...il disco è pesantemente influenzato dalle ritmiche dell'euro body music, dalla new-beat belga e da una estetica cyberpunk. Appena l'ho visto non ci ho pensato due volte a prenderlo su...e dopo averlo ascoltato ne sono stato contento..trovate sul loro myspace un po più di informazioni..
intanto ascoltatevi questo
Eccolo!

da notare sulla lineup:
HS308 : VOCALS and NOISES
DAVIDLOOP: COPUTERS PROGRAMMING!!!!! (straordinario!)

mercoledì 24 novembre 2010

OVERLOAD / overload ! / 1986

se penso di essere riuscito a trovare questo piccolo gioiello ed averlo tra le mani sono abbastanza contento. uno stupendo ep, intelligent danceable new-wave, appena messi sul piatto mi sono sembrati uno strano mix tra Devo e B52's, probabilmente non è neanche la migliore descrizione, toglie un sacco di aspetti, forse mix tra oingo boingo e b52's....i b52's sicuramente per le ritmiche danzerecce ricercate e i devo (o gli oingo) per la produzione e la creazione di tutti i suoni, dalle percussioni elettroniche ai sintetizzatori, alla voce, ai samples...
Gli overload da Firenze erano cosi composti: Barbara de Stefani (voce), Edoardo Mencherini (bass guitar), Vittorio Nistri (sintetizzatore e rumori vari) e Valdimiro Pippi (batteria e voce). [vinile su LABEL SERVICE LS004OL01MLP]
ps. se non mi sbaglio questa è l'unica loro prova su vinile ma esistono diverse tape degli Overload (almeno 3 o 4) ...qualsiasi materiale o info in più è sempre ben accetta :-D per il momento ascoltatevi l'ep...
Eccolo (link aggiornato 14-aprile-2011)

in più guardatevi questo video rappresentativo...


martedì 23 novembre 2010

ITALYintheBLOGSPHERE/part2

continuo a postare un po di link ... grazie ovviamente a chi mette a disposizione di ascoltare chi non ne ha la possibilità..

ART DECO' - Because the movie is on (12'' 1985 Art Retro Ideas [ARI 1201])
gli Art Decò erano un gruppo italo-disco, di Mestre composto da: Claudio Valente (Voice), Stefano Montefusco (Drums), Marco Todesco (Keyboards), Sandro Spanio (Bass),Paolo Sisto (Guitar) che realizzano oltre a questo, altri due singoli per poi sciogliersi e dedicarsi ad altri progetti (Circle, Radiofiera ecc). Sebbene non sia interessato ad occuparmi anche di italo-disco (ci vorrebbe uno spazio a parte..) questo singolo è tinteggiato fortemente da new-wave ultra danzereccia, synthpop elegante, poca maranza...

SATAN 81 - radioattività (7'' 1981 City [C 6423])
Oscuro gruppo da un singolo e via, i Satan 81 da Milano, con quella copertina così Devoluzionata e un suono troppo scarso pure per essere catalogato punk! in realtà è uno dei miei dischi preferiti, per il testo, involontariamente demenziale, e il sound ingenuo. Da ascoltare assolutissimamente.

FLO & ANDREW - take suicide (12'' 1981 broadbean [BB1])
broadbean distribuita dall'etichette LM, ecco a voi questa bizzarria tutta italiana, anzi bolognese, di minimal-synth malato, accozzaglia di tintinnii elettronici e voci deturpate dai macchinari. Forse 'Japanese Girls' è la meno dissonante e industriale della terna di canzoni elettriche. L'italia musicalmente a questo punto non ha nulla da invidiare alle altre nazioni...

LAS'S CRIME - inanitas (tape 1987 house terity production)
altra musica sinthetica, stavolta però i Lord Arthur Saville's Crime ci deliziano con la loro dark-wave arricchita da ritmiche sperimentali quasi tecno-ebm, veloci forti, midi, cyberpunk, apocalittici, sound francese...non ricordo più di dove sono, probabilmente toscani.

MONUMENTS - age (mlp 1984 discordie [DSD 001 4 84])
per finire vi sparo l'EP dei Monuments di Torino, formatisi nell 81 con: Andrea Costa (vocals, synthesizer), Mauro Tavella (synthesizer, programming), Marino Paire (vocals, synthesizer, programming). Nell'84 il loro primo (e unico) vinile sotto la Discordie etichetta di Alberto Campo (Rockerilla's journalist) che produce oltre a questo, solamente il secondo Ep dei Deafear (sempre torinesi). Questo EP è uno dei miei preferiti, grande stile, si passa dalla cavalcata di teutonic beats di 'S.A.L.T.', alla romantica glacialità di 'Oblivion', ballated neue italiesche welle 'Herz Von Samt' a momenti di darkwave riflessiva...grande produzione soprattutto ascoltando la versione demo di certi pezzi...
ed ecco una pic esplicativa del decadentismo disco dei monuments

lunedì 22 novembre 2010

INSIDE OUT / expression / 1987

Gli Inside Out di Vigevano composti da Piero (voce), Renato (basso), Silvio (tastiere), Gae (chitarra), Luigi (chitarra) e Paolo (batteria) producono attorno all'86 il loro primo e penso unico disco: il 7pollici 'Expression / In the Name of Love'. Influenzati dal post-punk più gotico (In the name of love soprattutto con rimandi a Bauhaus o Sister of Mercy..) e dalla wave più oscura e malinconica (Expression strizza l'occhio a psychedelic furs o cure...). Nell'85 partecipano alla raccolta della fanzine/radio 'Zero Zero' con 'In the Name of Love', hanno sicuramente alle spalle un demotape (almeno stando alla fanzine VM numero 3). Ah il disco è distribuito dalla milanese Supporti Fonografici ma riporta sul vinile un UT 003 su carta e un UT 006 su plastica...che sia la UT Comunicazioni etichetta di Giacomo Spazio e Gomma? chi ne sa di più si faccia sentire...
Eccolo!

domenica 21 novembre 2010

ITALYintheBLOGSPHERE/part1

riporto di seguito alcuno materiale link to other post's blog.

THEM BOTH - untitled (tape 198? Kaapaa)
dei Them Both le uniche informazioni che possiedo sono dalla copertina della tape. Progetto experimentale da Venezia (Lido) su etichetta Kaapaa. 3 suite sonore tese tra un ambient ascetico e un rumorismo persuasivo. Per chi ha maggiori info ne è gradita la condivisione..

BISCA - SDS (lp 1984 Bausongs)
Uno dei migliori esempi di jazzy-wave italiana, da Napoli i Bisca formatisi nel'80 con Giancarlo Coretti (voce, chitarra) ecc ecc nel 1984 sfornano il loro primo long-playing 'SDS', una wave con fiati, con spigolature no-wave a là Chance e molti punti di contatto sonori agli udinesi Detonazione..un album da ascoltare

THE SODALITY - Beyond Unknow Pleasure (cd reissue 1994 [beyond lp 1987+orgies of crime ep 1988 Aquilifer Sodality])
Da Ivrea (TO), Andrea Cernotto dal 1987 fa partire il suo progetto The Sodality, realizzando un lp e ep sulla label Aqualifer Sodality di Mauthausen Orchestra [Pierpaolo Zoppo]. Violenza power-noise, tematiche scabrose...anche l'Italia ha distrutto il suono.

AFRODISIA CITTà LIBERA - Stati d'ansia (12'' ep 1985 Anemic Music / I.R.A.)
batteria elettrica pulsante scandisce le note cupe di uno dei più bei ep di italian post-punk. 'Stati d'ansia' è sicuramente una pregievole dark dancefloor HIT, batteria travolgente e synth-riff accattivanti, mentre il b-side ci trasporta in mezzo a cupe atmosfere claustrofobiche. Da Sassuolo (MO).

TASADAY - L'eterna risata (lp 1990 ADN)
con la fusione dei gruppi Die Form e Orgasmo Negato, vengono a formarsi i Tasaday. Con alle spalle diverse produzioni, nel 90 sfornano l'lp 'Eterna risata' per la celebre etichetta Auf Dem Nil. Il suono si è rilassato, parecchie citazioni world, esperimentalismo strumentale tra il tribalismo e il misticismo. Dalla Brianza i Tasaday continuano a produrre materiale..

FADED IMAGE - Modern (lp 1984 Supporti Fonografici)
Altro gruppo brianzolo (da Monza) sono i Faded Image a voi il loro primo ep e prima uscita su Supporti Fonografici (negozio/label milanese). Molto facile risulta farsi trasportare dal post-punk elettrico e malato di 'Insanity', che ci introduce in un mondo fatto di sperimentalismi sonori in bilico tra funky-wave, synth-pop decadente e balli marziali.

PALE - Blue Agents (lp 1982 Italian Records)
i parmesi Pâle, stampati dalla prestigiosa Italian Records ci regalano un interessante disco new-wave, che spazia dalle più acerbe sonarità post-punk alle più ricercate sferzate wave. Quello che non manca è un incessante cavalcata di basso e batteria...e per ora vi lascio con una loro significativa pic.

lunedì 8 novembre 2010

KRUNDAALS/emerging/1984

Sono uscito e appena tornato fresco fresco con questo EP. Gruppo di Padova, l'ep non l'ho rippato io, gli mp3 li ho trovati sul loro sito, ma ho provveduto a scannerizzare il tutto, trovate anche una breve bio: si formano nel 1982 bla bla bla. Graziosa new-wave funkizzante, 'Who Fears the Fools' dal piglio orientaleggiante è uno dei pezzi più intriganti, ipnotico dell'ep. 'Replicant' con la sua glammy-wave, fa il verso ai pezzi più romantic mentre nella b-side la fa padrona il funky, con naturalmente 'Funkyderma', e 'Lovers' Eyes'.

Un buon ep allegro e ricercato, suoni disco, suoni psichedelici, uno psychedelic-funk...o quel cazzo che vi pare. ascoltatelo
Eccolo!

giovedì 4 novembre 2010

KRISMA/nothing to do with the dog/1983

visto che ci siamo posto anche questo disco rippato malamente dal mio vecchio giradischi scricchioloso. disco 7'' sotto Franton Records. I Krisma non hanno sicuramente bisogno di nessuna presentazione hihih bel singolo
cuccatevi pure il video
lo scricchiloso rip

HAKKAH / there is no reward / 1986

ho rippato velocissimamente anche questo disco...sempre rip di qualità scadente...(anche di questo disco ho una copia da vendere, mai suonata e copertina in buone condizioni [da negozio]).
Gli Hakkah sono un favoloso gruppo di Mestre, trovate una loro pagina myspace molto bella, piena di info, di video...ecc...
Questo è il loro ep del 1985 per Eternal Beat Records ma stampato e distrib da Rockgarage REcords nel 1986. Assurdismi rockettari, sperimentalismi hip-poppettari..particolarissimo...quando sarò meno cotto magari riscriverò questo post...intanto ascoltatevi l'ep..
----------------------------------------------------------------
edit 28nov2010
così come i Crashing Out riposto una versione rip migliore, e sono incluse anche tutte le scannerizzazioni del caso...
ascoltando il disco più e più volte mi è entrato in testa ed è veramente fantastico, uno degli ep più riusciti del tempo ...(magari sono esagerato ma mi va di esagerare).. il lato A apre con una danza rokkettara riferimenti funky / suoni wave, distorsioni, riverberi, dallo scatenamento complessivo, si passa alla seconda traccia che smorza i toni con una lenta riflessione in stile Japan, basso e arperggi di chitarra si sciolgono e si fondono legati dal canto suadente degli Hakkah. Girato il vinile ecco che parte quasi a sorpresa una potentissima traccia di hip-hop/rock, effetti scratch un basso slappato che scandisce ritmo e beat, samples sonori di varia natura costellano questa escursione oscura nel mondo rap, esperimento riuscitissimo. L'ultimo pezzo riprende la prima traccia del disco, un rock tinteggiato di wave, scandito da riff e chitarrine in levare su un tappeto di batteria elettronica e basso funky. Menzione farei per la grafica...veramente cool, tutta computerizzata
Ecco il nuovo rip.

CRASHING OUT/We're.../1984

sono riuscito in modo abbastanza grossolano a rippare questo reperto0! I Crashing Out sono un gruppo padovano formato da: Michele Tarterini (guitar, vocal), Andrea Castagnini (drum, talk), Raffaele Bloise (bass) e Fabio Selleri (keyboards).
Il disco è sotto la Grillo Rekord (GR/0002), e il GR 001 è la raccolta St. Anthony's Fire. Sto singolo bhè ascoltatelo...new-wave darkeggiante...post-punk melodico...non rientra sicuramente nei miei gusti..
----------------------------------------------------------------------------------------------
edit 28/11/2010
il rip era veramente indecente cosi ora con un po di tempo libero l'ho ri-registrato..non eccellente ma sicuramente moooolto meglio. Nessuno commenta e nessuno aggiunge info ai miei post come io vorrei...insomma ci sarà qualcuno là fuori che sa qualche info in più si questi gruppi??? i Crashing Out sono sulla Grillo Rekord di Padova...ma i C.O sono di Padova? un articolo su VM numero 4 recensisce un Crashing Out demo dando come riferimento 'Crashing Out managment / Castelmaggiore (BO)' ...sono gli stessi? quindi sono bolognesi?
intanto ascoltatevi il nuovo rip.
---------------------------------------------
ultimo aggiornamento: sono bolognesi. stop

lunedì 1 novembre 2010

ITALY/MINIMAL/SYNTH

è da molto che non posto su questo blog...
se avessi ancora il mio giradischi in vita avrei rippato per voi Crashing Out ''We're Crashing Out'' e Hakkah ''There is no reward'' ... ma tantè...

per ora propongo. ri-propongo una raccolta compilata da me di canzoni italiane minimal synth...

Eccola!

ps: per chi fosse interessato posseggo una copia di Crashing Out ''We're Crashing Out'' sigillato!!!! da vendere!! per chi è interessato mi contatti pure.